Agli inizi del mese di ottobre, noi di FAM abbiamo organizzato un convegno ECM in uno dei luoghi simbolo di Palermo, vera istituzione culturale della nostra città: Palazzo Chiaramonte Steri.

Una location prestigiosa caratterizzata da un passato storico decisamente ‘oscuro’, ma capace di conservare intatta un’atmosfera unica nel suo genere.

La storia

Costruito agli inizi del trecento, il Palazzo deve il suo nome alla famiglia nobiliare dei Chiaramonte, una delle più rinomate della Sicilia, la quale volle erigere una struttura fortificata nel segno della sua potenza (Hosterium Magnum, da cui deriva Steri) sulle terre abbandonate della Kalsa.

Il Palazzo signorile, dallo stile unico che mescola l’architettura normanna, gotica e islamica, fu abitato per circa trecento anni. Ma è nel seicento, nelle mani della reggenza spagnola, che lo Steri conobbe le finalità per cui è più noto. Per secoli, infatti, divenne il teatro di uno dei maggiori tribunali dell’inquisizione in Sicilia, di cui ancora oggi conserviamo tracce e testimonianze.

Restaurato nel 1900, oggi è sede del rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, conquistandosi il primato di uno dei luoghi simbolo di Palermo.

“La Vucciria” di Guttusu

Oltre ai secoli di storia, Palazzo Steri racchiude al suo interno un tesoro prezioso, punta di diamante del nostro patrimonio artistico: la splendida tela raffigurante “La Vucciria” di Renato Guttuso, artista bagherese che riuscì a rendere immortali nella sua opera colori ed odori di uno dei luoghi pulsanti della città.

La scelta del Palazzo Steri in qualità di location per ospitare uno dei nostri eventi non può che averci inorgoglito a sostegno di una causa in cui crediamo fortemente, ovvero quella di valorizzare il patrimonio artistico e culturale di cui la nostra terra è custode. Lavorare nel mondo degli eventi e della convegnistica ci permette, quando è possibile, di poter fare scelte simili, così da regalare ai partecipanti un’esperienza più coinvolgente, valorizzando al tempo stesso luoghi ricchi di arte e storia.