8 marzo, Festa della donna: non sono solo mimose

L’8 marzo, si celebra la Festa della donna! Lungi da noi voler fare propagande femministe, consapevoli che purtroppo nel mondo ancora troppe donne sono vittime di discriminazioni, ingiustizie, maltrattamenti.

Ma meritiamo di esser festeggiate, e crediamo che debba esser così ogni giorno. Perché vivere nelle nostre scarpe non è affatto semplice. E non perché amiamo indossare tacchi vertiginosi di cui poi ci lamentiamo sistematicamente. Ma perché farci valere in un mondo ancora troppo ‘governato’ dagli uomini, richiede sempre più fatica.

Fin da piccole veniamo istruite al rispetto per gli altri e per noi stesse in primis. Con il tempo impariamo ad adeguarci alle situazioni, capaci poi di renderle nostre creando delle occasioni.

Conosciamo l’impegno e il sacrificio, perché nonostante possiamo eccellere in diversi ambiti, ci verrà sempre richiesto uno sforzo in più rispetto agli uomini. Come se si trattasse di una sorta di pegno da pagare soltanto perché abbiamo un cromosoma differente.

Ma siamo coraggiose, intraprendenti, inafferrabili. FAM ne è una prova concreta. Una realtà imprenditoriale messa in piedi da due donne che hanno deciso di investire sulle loro qualità ed esperienze, rincorrendo i propri sogni.

L’augurio che ci sentiamo di fare in questa giornata è esattamente questo: non smettere mai di sognare e lavorare sodo per realizzare i propri progetti. Perché noi donne siamo capaci di ogni cosa, non lasciamo che qualcuno o qualcosa possa impedircelo.

Regalateci mimose e cioccolatini, ma non toglieteci mai la voglia di sognare.

Care Donne, buon 8 marzo a tutte voi.